0

#1 filo fiume mare

Non vorrei scrivere oggi, davvero no. Però, scrivo perché devo e devo perché non voglio dimenticare quello che ho da dire. Penso e, poi, scrivo e, quando penso, lo faccio distrattamente, dimenticandomi improvvisamente i miei pensieri ed iniziando a pensare ad altro. E la mente si libera e si riempie sempre ed io non riesco a trattenere nulla.
Quindi, scrivo, prima che scompaia tutto e con quel tutto fatto di idee, ricordi, parole non dette scompaia anch’io. Se scomparissi, sarebbe un bel problema. Chi scriverebbe? Io non di certo. E forse sarebbe meglio così, meglio restare in silenzio e non dirsi nulla. E non sentirsi in dovere di dire sempre qualcosa, rischiando di naufragare in un mare di parole poco sincere. Sarebbe meglio tacere, è vero, ma poi non esisterei più. Ed io vorrei tanto continuare ad esistere. A me la vita piace, anche se è difficile. Quindi voglio esserci, se non altro per vedere dove mi porta questo fiume di parole che prima era un mare ma poco importa. Non vorrei mi portasse troppo lontano perché, poi, non saprei come tornare indietro, seguendo il filo di parole che prima era un fiume e prima ancora un mare ma poco importa. Un filo, un fiume ed un mare. Ed io?

Mi sono persa, scusate.

 

Annunci